Contatto Segnala il Sito
Pagina iniziale del PortaleCerca nel Portale
Home » Incendio a Santa Cesarea  
SOS dal Salento
»Discarica di Cavallino
»Atti vandalici e rifiuti
»Nucleare salentino
»Testedilegno
··Incendio a Santa Cesarea
»Sorgenti libere!
Conosci il Salento
Accedi all'Area Riservata
Le Aree!
»Grecia Salentina
»Nord Salento Adriatico
»Nord Salento Jonico
»Sud Salento Adriatico
»Sud Salento Jonico
Itinerari nel Salento

Incendi: come distruggere facilmente la natura

INCENDIO SU SANTA CESAREA: COMUNICATO STAMPA UFFICIALE – congiunto parco comune di Santa Cesarea Terme

Riceviamo e con vero rammarico pubblichiamo

Al comparire delle condizioni climatiche adatte gli incendi, specialmente quelli di origine dolosa, iniziano a devastare alcuni dei luoghi più suggestivi della costa mandando in fumo ettari di macchia mediterranea, numerosi habitat naturali e mettendo a repentaglio la sicurezza dei cittadini. Così stamattina a Santa Cesarea le fiamme , partite dalla zona “Malepasso” hanno lambito il centro abitato, seminando il panico tra turisti e abitanti.

L’intera vicenda si è svolta sotto lo sguardo attento del Sindaco Daniele Cretì accorso subito sul luogo insieme alle squadre di soccorso di Vigili del Fuoco, Forestale, Protezione Civile, Vigili Urbani e Carabinieri che anche in borghese si sono prodigati per lo spegnimento dell’incendio. “Il grave episodio di oggi ha messo a dura prova la macchina dei soccorsi” sottolinea il Sindaco di Santa Cesarea Terme , Daniele Cretì, “ Tuttavia, nonostante ci sia stata una mobilitazione efficiente e tempestiva, non si è potuto impedire che il forte vento spingesse a notevole velocità, il fuoco è giunto a lambire la zona abitata: le colonne di fumo e le misure precauzionali hanno richiesto l’immediata evacuazione di un edificio privato e dell’albergo Palazzo. Alle 14:00 l’incendio è stato domato, grazie anche all’intervento dei mezzi aerei

A nome delle amministrazioni comunali che compongono il consorzio di gestione dell’area naturale e del Comitato Esecutivo del Parco è il presidente ing. Nicola Panico a intervenire : “Anche oggi purtroppo, una decina di ettari sono andati in fumo , in una zona protetta popolata da delicati ecosistemi. L’auspicio per il futuro è che quanto prima la Protezione civile regionale possa dotarsi di almeno un mezzo Canadair, che faccia base presso gli aeroporti militari di Grottaglie o Galatina al fine di poter assicurare un intervento efficiente in maniera tempestiva.

Tuttavia, nell’ipotesi in cui sia accertata l’origine dolosa dell’evento deve essere noto a tutti che le fiamme non serviranno a sottrarre le aree dai vincoli che tutelano il nostro patrimonio paesaggistico o a costituire un ostacolo alla legalità nella gestione del territorio”.

Ufficio Stampa Parco naturale regionale “Costa Otranto - Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase”

Ultimo aggiornamento: 10/08/2011 (21:02)

Facebook
Iscriviti al nostro
Gruppo su Facebook

Segnala la pagina

Da leggere:
»Pro loco del Salento
»Le Tavole di San Giuseppe
»Da vedere a Cutrofiano
»I Luoghi di Don T. Bello
»Da Otranto a Leuca
»Santa Sofia
»Sorgenti libere!
Soggiornare nel Salento!

La tua Struttura

Vuoi inserire la tua Struttura Ricettiva su ProlocoSalento? Contattaci...
Tel. 368/3413297

Versione StampabileVersione stampabile

Cerca nel Portale delle Pro Loco
 
Home Il Consiglio Modulo di Contatto Segnala il Sito Cerca GuestBook

Ass.ne Pro Loco del Salento
Viale Francesco Ferrari 5, Casarano Lecce
Per informazioni: Tel./Fax 0833/513351
Giuseppe Botrugno: e-mail - Beatrice Arcano: e-mail
E-mail: info@prolocosalento.it
Vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti del sito.
L'Associazione non è responsabile
dei documenti e delle foto pubblicate dalle singole Associazioni aderenti.