Contatto Segnala il Sito
Pagina iniziale del PortaleCerca nel Portale
Home » Ciceri e tria  
Piatti delle feste
»Le pittule
»Pucce e pizzi
»RAPE 'NFUCATE
»BACCALA'
»VERMICELLI CU LU BACCALA’
»Capitone arrostito
»Insalata di polipo
»Calamari ripieni
»Le verdure fresche
»Agnello alla gallipolina
»Dolci di Natale
»Cenone di capodanno
»Sartù di riso
»Pasticciotto
»Sagne 'ncanulate
··Ciceri e tria
»Zeppole
»Polpette di cavallo
»Mandorle riccie
»Spaghetti: sugo di cozze
»Simulata con le cozze
»Riso, cozze e patate
»Lampascioni
»Quaresimali
»Agnello al forno
Conosci il Salento
Accedi all'Area Riservata
Le Aree!
»Grecia Salentina
»Nord Salento Adriatico
»Nord Salento Jonico
»Sud Salento Adriatico
»Sud Salento Jonico
Itinerari nel Salento

Ciceri e tria o massa

CICERI E TRYA o MASSA

Questa ricetta è un esempio di archeologia gastronomica.

Già la sua denominazione è di origine araba che sopravvive pure in Sicilia, deriva appunto da itrya che in arabo significa pasta secca.

Ingredienti per 6 persone: 400 g di sfoglia secca di pasta di semola fatta in casa, 300 g di ceci, 1,5 dl di olio exravergine d’oliva, 2-3 pomodorini, ½ cipolla, 1 costa di sedano, 3-4 spicchi d’aglio, prezzemolo, alloro, pepe nero macinato, sale.

Preparazione. Cuocete i ceci, con qualche foglia d’alloro, in una pignata di terracotta dopo averli lasciati per almeno una notte a bagno in acqua e sale con un pizzico di bicarbonato

A metà cottura aggiungete sedano, prezzemolo, aglio, cipolle e qualche pomodorino e completate la cottura.

Scaldate l’olio in una padella e fate imbiondire due/tre spicchi d’aglio, toglieteli e mettete a friggere a crudo un terzo della sfoglia di pasta fino a farla imbrunire.

Il resto della pasta la cuocerete normalmente in abbondante acqua salata.

Quando la pasta sarà cotta al dente, eliminate quasi tutta l’acqua, aggiungete i ceci con tutto il brodo di cottura, riportatela a bollire e infine unite la pasta fritta insieme al suo olio.

Fate insaporire bene mescolando sempre sulla fiamma e servite completando con una spolveratine di pepe nero.

Progetto

Progetto a cura dei ragazzi del C.I.F.I.R di Racale coordinati dal Prof Giuseppe Botrugno A.S. 2011/2012

I PIATTI DELLE FESTE di Gallipoli e dintorni Liberamente tratti da scritti di Massimo Vaglio

Ultimo aggiornamento: 28/06/2013 (10:14)

Facebook
Iscriviti al nostro
Gruppo su Facebook

Segnala la pagina

Da leggere:
»Pro loco del Salento
»Le Tavole di San Giuseppe
»Da vedere a Cutrofiano
»I Luoghi di Don T. Bello
»Da Otranto a Leuca
»Santa Sofia
»Sorgenti libere!
Soggiornare nel Salento!

La tua Struttura

Vuoi inserire la tua Struttura Ricettiva su ProlocoSalento? Contattaci...
Tel. 368/3413297

Versione StampabileVersione stampabile

Cerca nel Portale delle Pro Loco
 
Home Il Consiglio Modulo di Contatto Segnala il Sito Cerca GuestBook

Ass.ne Pro Loco del Salento
Viale Francesco Ferrari 5, Casarano Lecce
Per informazioni: Tel./Fax 0833/513351
Giuseppe Botrugno: e-mail - Beatrice Arcano: e-mail
E-mail: info@prolocosalento.it
Vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti del sito.
L'Associazione non è responsabile
dei documenti e delle foto pubblicate dalle singole Associazioni aderenti.